Privilegi



Siamo sempre stati figli d’arte.
O, per meglio dire, di un’arte; non sempre la stessa, perché a seconda dei momenti storici, praticavamo quella con il maggiore cachet politico: la Lana nel Tre-Quattrocento; la Seta nel Quattro-Cinquecento. E anche siamo rimasti setaioli nell’anima.
Mi par di sentire già un’obiezione: “Ma non dovreste dire, piuttosto, vinai, data la vostra odierna attività?”. Critica legittima, beninteso; tant’è che un’illustre prosapia fiorentina, rinomata globalmente per i suoi prodotti enoici, si vanta di aver avuto un antenato nell’Arte dei Vinattieri. Ciò per motivi pubblicitari può andare benissimo e, soprattutto, approfitta della non-conoscenza della storia fiorentina da parte del grande pubblico, poiché l’antenato in questione era in tutto e per tutto la pecora nera della famiglia: i Vinattieri erano un’Arte Minore, e i suoi membri avevano scarse prospettive di carriera politica; a differenza dei lanaioli e dei setaioli, che in quanto appartenenti ad Arti Maggiori di possibilità ne avevano in abbondanza.
“Già, già, già” Potrebbe commentare l’esperto suddetto “Ma pur sempre questi membri di tale celebre schiatta hanno, a differenza di voi, un precedente storico a cui appigliarsi”. Anima candida, che si scorda quanto fossero scafati i fiorentini d’un tempo! Infatti, esisteva più d’un modo per un individuo che, in teoria, avrebbe dovuto far parte di un’Arte Minore, di entrare invece in una Maggiore. Si prenda ad esempio gli armaioli: con la scusa che spesso le corazze venivano foderate col velluto, molti di essi si infilavano tra i setaioli. Noi non siamo diversi: il nostro vino scorre come la seta: ruvida eppure morbida quando grezza; vellutata e scintillante quando lavorata. Provare per credere.
Pertanto, a buon diritto possiamo annoverarci membri dell’Arte della Seta, e v’invitiamo a questo nostro consesso serico-enoico. Nel rispetto della tradizione, abbiamo voluto riproporre i gradi esistenti nelle antiche corporazioni fiorentine: apprendista, giornante e maestro. A dire il vero, a Firenze esisteva anche il titolo di Gran Maestro, ma era riservato, ironicamente, per i politici di peso. Forse, dopo qualche bicchiere di Villa Calcinaia, non è detto che non vi crediate Lorenzo il Magnifico.


Scegliete allora il vostro ruolo nell'Arte e scoprite le vostre condizioni di acquisto privilegiate:

3. APPRENDISTA

Iscrivendoti al Conti Capponi Wine Club ottieni automaticamente lo status di Apprendista. Avrai diritto ad uno sconto del 5% sull'acquisto di prodotti disponibili sul catalogo del Conti Capponi Wine Club fino alla spesa di 499,99 euro.
Potrai ricevere la nostra Newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre attività.
Lo status non ha scadenza.

2. GIORNANTE

Con un acquisto minimo di 500,00 euro, anche cumulabile in più acquisti nel corso di un anno, diventerai Giornante.
A partire dall'acquisto successivo al superamento della soglia, avrai diritto a uno sconto del 10% sui seguenti prodotti e servizi:
- acquisto dei prodotti disponibili sul catalogo del Conti Capponi Wine Club;
- prenotazione di degustazioni, pranzi e cene con visita guidata alla Cantina di Villa Calcinaia, dimora storica della famiglia Capponi dal 1524, situata nel cuore del Chianti Classico;
- acquisto di pernottamenti presso le strutture agrituristiche situate nei pressi di Villa Calcinaia (Greve in Chianti) o negli appartamenti di Palazzo Capponi alle Rovinate situato nel centro storico di Firenze e dimora storica della famiglia Capponi.
Lo status di Giornante ha una durata annuale a partire dalla nomina. Si rinnova per l'anno successivo con l'acquisto minimo di 500,00 euro, anche cumulabile tra tutti i prodotti ed i servizi offerti presso Villa Calcinaia e Palazzo Capponi alle Rovinate.

1. MAESTRO

Con un acquisto minimo di 1.000,00 euro, anche cumulabile in più acquisti nel corso di un anno, diventerai Maestro.
A partire dall'acquisto successivo al superamento della soglia, avrai diritto a uno sconto del 15% sui seguenti prodotti e servizi:
- acquisto dei prodotti disponibili sul catalogo del Conti Capponi Wine Club;
- prenotazione di degustazioni, pranzi e cene con visita guidata alla Cantina di Villa Calcinaia, dimora storica della famiglia Capponi dal 1524, situata nel cuore del Chianti Classico;
- acquisto di pernottamenti presso le strutture agrituristiche situate nei pressi di Villa Calcinaia (Greve in Chianti) o negli appartamenti di Palazzo Capponi alle Rovinate situato nel centro storico di Firenze e dimora storica della famiglia Capponi.
Lo status di Maestro ha una durata annuale a partire dalla nomina. Si rinnova per l'anno successivo con l'acquisto minimo di 1.000,00 euro, anche cumulabile tra tutti i prodotti ed i servizi offerti presso Villa Calcinaia e Palazzo Capponi alle Rovinate.

Per ulteriori informazioni contattaci all’indirizzo commerciale@villacalcinaia.com